Informazioni - Analisi Cliniche

Vai ai contenuti
Curiosità sulle analisi
INFORMAZIONI GENERALI PER L'UTENTE

Prelievo venoso: Gli esami di laboratorio vanno eseguiti preferibilmente a digiuno. Questo e' strettamente necessario per la determinazione di alcuni esami in particolare: la glicemia, colesterolo e trigliceridi, la sideremia, l'acido folico e la vitamina B12, l'insulina, gli acidi biliari, anticorpi in genere, il PSA. L'eccessivo digiuno, oltre le 24 ore, e' anche da evitare per la conseguente diminuzione della glicemia ed aumento della bilirubina.

Alcuni esami particolari, come la raccolta delle feci, il dosaggio della 5-idrossitriptamina, etc. etc., richiedono diete specifiche.

Raccolta urine delle 24 ore: Scartare le prime urine della mattina prendendo nota dell'orario. Successivamente raccogliere tutte le urine in un' unico recipiente (nelle farmacie esistono appositi contenitori). La raccolta termina la mattina dopo raccogliendo l'ultimo campione di urine alla stessa ora di quella annotata il mattino precedente.

Modalita' di raccolta delle urine: Per l'esame delle urine e' necessario che il paziente consegni una piccola quantità (circa mezzo bicchiere) di urina raccolta in occasione della prima minzione del mattino, dopo averne scartato la prima parte. L'urina può essere raccolta in appositi contenitori in vendita presso le farmacie.

Urinocoltura: Per l'urinocoltura e' necessario procedere ad una accurata pulizia dei genitali esterni (lavarsi con acqua e sapone e sciacquare con abbondante acqua). Va scartata la prima parte dell'urina emessa mentre la successiva va raccolta direttamente nell'apposito contenitore sterile in vendita presso le farmacie. Il contenitore va aperto solo al momento della raccolta e rapidamente richiuso appena usato.

Modalita' di raccolta delle feci: Per l'esame delle feci completo, per la ricerca di parassiti e per la coprocoltura le feci vanno raccolte in appositi contenitori in vendita presso le farmacie. E' consigliabile raccogliere un campione del primo mattino, ma qualora questo non fosse possibile possono essere consegnate feci del giorno prima conservate in frigorifero. Per la ricerca del sangue occulto va osservata una dieta per tre giorni.

Ricerca degli ossiuri: (delle uova di ) con il metodo del cerotto di Graham o Scotch test: Questo test si effettua al mattino, al risveglio del paziente, prima di andare di corpo e di lavarsi. La tecnica consiste nell'applicare per qualche secondo un nastro adesivo trasparente (scotch) all'orifizio anale, badando che aderisca senza formare delle pieghe e aiutandosi con una spatola di legno(fornita in Laboratorio) cui appoggiare lo scotch per farlo aderire meglio all'orifizio. Eseguita questa operazione, il pezzo di scotch viene incollato su un vetrino portaoggetti (fornito in Laboratorio) evitando di fare delle pieghe o di includere bolle d'aria. Il vetrino va consegnato in laboratorio appena possibile. E' opportuno ripetere questo test per tre mattine successive.

Raccolta delle feci per la ricerca del sangue occulto: Per effettuare questo tipo di esame occorre prendere in considerazione tre campioni di feci ( tre contenitori che vengono forniti dal laboratorio) raccolti in tre giorni successivi. Si raccomanda di evitare l'uso di farmaci come vitamina C o Aspirina. Durante il periodo mestruale è consigliabile rimandare l'esecuzione del test così come nel caso di diarrea è meglio non effettuare il test e attendere che si normalizzi l'attività intestinale.

Raccolta delle feci per esame colturale batteriologico: Per questo tipo di esame si raccomanda di emettere le feci in un recipiente precedentemente messo a bollire e che non contenga disinfettanti. Subito dopo se ne preleva una quantità sufficiente a ricoprire almeno il fondo del contenitore sterile per feci, dotato di tappo e di spatola (che può essere fornito gratuitamente in Laboratorio). Il campione così raccolto va consegnato subito in Laboratorio. Nel caso di neonati il campione può essere prelevato con la spatola del contenitore sterile direttamente dal pannolino.

Raccolte delle feci per esame parassitologico: Per questo esame, in generale, occorre che il paziente nella settimana precedente la raccolta del campione si astenga dall'assumere farmaci antiparassitari dell'intestino o semplici disinfettanti intestinali. E' consigliabile ricorrere ad una blanda purga salina la sera precedente la raccolta del campione nei casi di stitichezza. Il campione va, comunque, raccolto per tre diversi giorni. La raccolta va fatta utilizzando un contenitore del tipo descritto per l'esame colturale delle feci. Ogni giorno, effettuata la raccolta, è consigliabile portare subito il campione in Laboratorio.

Modalita' di raccolta della saliva: Il campione di saliva può essere raccolto in contenitori appositi venduti in farmacia. Il paziente deve tenere la testa leggermente inclinata in avanti e raccogliere la saliva che scivola dal labbro inferiore.

Modalità di raccolta dell'escreato: Il campione va raccolto in apposito contenitore sterile in vendita in farmacia. Il paziente deve raccogliere il materiale tracheo-bronchiale dopo appropriati colpi di tosse.

Modalità di raccolta del liquido seminale: Prima della raccolta del liquido seminale osservare un periodo di astinenza sessuale non superiore ai 5 giorni e per almeno 3 giorni. Nel momento della raccolta, ed in modo particolare se il liquido serve per un' esame colturale, effettuare un'accurata igiene dei genitali per evitare eventuali contaminazioni esterne. Il campione va raccolto esclusivamente per masturbazione e va raccolto TUTTO il liquido seminale. La perdita anche di una piccola quantità iniziale o finale può pregiudicare il test anche in maniera notevole. Entro i 45 minuti dalla raccolta il campione deve pervenire al laboratorio di analisi.

Tampone faringeo: Il paziente deve essere a digiuno e deve aver sospeso la terapia antibiotica da almeno cinque giorni. Il tampone faringeo e' effettuato strofinando un tampone di cotone sulle tonsille e sulla parete posteriore della faringe. Tampone uretrale Astenersi dai rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l'esame; aver cessato qualsiasi trattamento con antibiotici da almeno una settimana; non aver urinato nelle ultime 3 ore.

Tampone vaginale: Astenersi dai rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti l'esame; Non eseguire irrigazioni vaginali (lavaggi interni) nelle 24 ore precedenti l'esame aver cessato qualsiasi trattamento con chemio-antibiotici locale o generale da almeno 3 giorni; non essere in periodo mestruale.
Centro analisi cliniche Mattace Raso via Francesco Baracca 26h/28 80016 Marano di Napoli
Torna ai contenuti